Glossario del Papà

Una delle sfide che si trova davanti il neo papà, è imparare un bel po’ di strani vocaboli.

Sopratutto i negozianti, danno per scontato che noi, poveri papà alle prime armi, conosciamo alla perfezione, una serie disorientante di termini.

Purtroppo non è così

Ecco qui una lista di vocaboli da neo papà, con annessa spiegazione e la mia personale opinione

LISTA NASCITA

La lista nascita è quell’elenco di cose inutili, che si scelgono senza nessuna esperienza, nei negozi specializzati in articoli per l’infanzia. Fidandoci dei consigli del negoziante e con il mantra in testa “Scelga il migliore/più costoso, tanto ve lo regalano”.

Del resto, che interesse potrebbe mai avere il negoziante a darti dei consigli sbagliati 🙈

TRIO

Fino a poco tempo fa, ero convinto che un trio fosse un gruppo di tre persone o a volte un gruppo musicale formato da 3 componenti. NO !!! CANCELLATO !!!

Adesso il TRIO è quell’intricato marchingegno di cui qualsiasi nuovo nato non può assolutamente fare a meno. Sebbene ogni tanto mi chiedo come abbia fatto io a nascere e a crescere in salute senza l’ausilio di tale strumento.

Il TRIO, ovviamente come si intuisce dal nome è formato da 4 pezzi principali (ma WTF ?) è una specie di passeggino multiuso, con 3 parti rimovibili che vanno montate sul blocco delle ruote (io lo chiamo passeggino ma mia moglie non è d’accordo) . Ebbene queste 3 parti rimovibili aggiungono 2 nuovi termini al vocabolario: Ovetto, Cesta e il terzo pezzo che non ho ancora capito come si chiama e a cosa serva.

OVETTO

Uno dei 4 pezzi del TRIO, che in genere si trasforma nel seggiolino dell’auto e una volta piazzato  nel modo che ti ha spiegato il negoziante, lo lasci lì finché non ti viene la pessima idea di consultare il manuale.

 Ebbene sì, io ci sono cascato…

…colpa di un invitante QR Code apposto sul seggiolino, che apriva il manuale in pdf

PANICO !!!  😱

Il manuale indica chiaramente che l’ovetto/seggiolino va montato in senso inverso rispetto a come indicato dal negoziante e rispetto a come finora avevo fatto. “Sensi di colpa, venite a me !!!”  😔 

Ok, niente panico, adesso scende in campo il Papà Geek, un “sguazzata” su internet e troviamo subito la giusta soluzione.

Ovviamente, trovo pareri opposti, che sostengono entrambe le posizioni come le uniche corrette.

Per infine approdare in un sito, che cita persino gli articoli di legge e scoprire che è illegale oltre che pericoloso, posizionare il seggiolino come consigliato dal negoziante e come fatto fino ad adesso.

E lì il senso di colpa diventa un tutt’uno con il Papà 

CESTA

Secondo pezzo del TRIO, più grande dell’Ovetto, mantiene il bimbo in posizione orizzontale. Utilissimo nei primi mesi al posto di culle e lettini che risultano troppo grandi per il bimbo

Montato sul blocco ruote (che chiamerò passeggino, a mio piacimento ), è ideale per farlo addormentare o per le passeggiate all’esterno nelle belle giornate

PASSEGGINO LEGGERO

Bhè, perché non comprare anche un altro passeggino ? Che non sia TRIO ovviamente.

“Tanto, ve lo regalano” 😒

Semplicemente un altro passeggino con materiali più scadenti e che costa di meno del TRIO

 

SACCO DELLA NINNA

Altro elemento “indispensabile” nel kit del bebè. Assomiglia ad un sacco a pelo, ma della dimensione di un bimbo. I migliori dentro hanno uno strato morbido tipo pile, mentre all’esterno sono impermeabili ed antivento. 

Carino, ma niente di eccezionale. 

Unico neo rilevante è che a causa del tessuto impermeabile è estremamente scivoloso, e quando è posizionato all’interno della cesta, sopratutto a mo’ di passeggino, rischia di far sgusciare via il bimbo, anche solo salendo un gradino. Fate quindi molta attenzione quando lo utilizzate.

BABY MONITOR

Splendido oggetto che in genere rimane inscatolato per mesi, formato dall’accoppiata di una telecamera da 2 soldi e da un gigantesco schermo di ben 3,5 pollici, il tutto venduto in genere a circa 130 €, ma che importa, tanto ce lo regalano 

Facilmente hackerabile, anche da un principiante, così chiunque sia in zona può guardare e ascoltare voi e il vostro bambino 24 ore su 24. Basta acquistare lo stesso modello e usare solo il monitor.

Con un vecchio smartphone e un app gratuita possiamo ottenere, risultati qualitativamente molto superiori e indubbiamente più sicuri 

 

Condividi con altri Papà Geek